Accordo Comune di Palermo – Airbnb: da aprile tassa di soggiorno da 1,50 euro

Accordo tra il Comune di Palermo e la piattaforma Airbnb: dal prossimo primo aprile ai turisti che alloggeranno nel capoluogo siciliano sarà richiesta una tassa di soggiorno pari a 1,50 euro, da intendere a notte per persona. Saranno esclusi i bambini. Il tutto per un incasso che, secondo le previsioni degli organizzatori, dovrebbe superare i 700 mila euro entro un anno.

L’accordo è stato siglato oggi, 9 febbraio, a Palazzo delle Aquile, dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il public policy manager delle Airbnb, Alessandro Tommasi. E questo durante un focus sul Turismo esperenziale organizzato dalla Cna (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa. “Sono – ha detto Tommasi – risorse che potranno essere destinate per aiutare il turismo”, considerato anche che “nell’ultimo anno oltre 107 mila persone hanno scelto Palermo alloggiando tramite Airbnb”, rimanendo “più a lungo della media, per 3,6 notti”.