Abusi sui minori durante riti religiosi: Capuana ai domiciliari

Lascia il carcere, dove era detenuto dal 2 agosto dello scorso anno, Pietro Capuana, 74 anni, “padre spirituale” della congregazione religiosa “Associazione Cattolica Cultura ed ambiente“: è accusato, insieme ad altre tre persone della congregazione, di abusi su minori. Gli abusi sarebbero stati spacciati come pratiche spirituali di valenza religiosa. I quattro erano stati arrestati nel corso dell’operazione 12 apostoli della Polizia Postale di Catania.

Il Tribunale del riesame ha concesso a Capuana gli arresti domiciliari, dopo il ricorso del legale, Mario Brancato, che aveva impugnato la decisione del Gip Anna Maria Cristaldi. L’uomo ha già lasciato il carcere di Siracusa. Restano al momento in carcere Rosaria Giuffrida, Fabiola Raciti e Katia Concetta Scarpignato, le donne accusate di avere fatto parte del “cerchio magico” le cui finalità, secondo l’accusa, erano finalizzate al convincimento e alla cooptazione delle bambine di cui Capuana avrebbe abusato più volte in dei turni organizzati. Le minorenni sarebbero state plagiate e convinte a donarsi “all’arcangelo” Capuana.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto