Sanità, finanziamento di 224 milioni di euro per gli ospedali siciliani

L’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, ha firmato il decreto che prevede interventi per circa 224 milioni di euro, destinati a opere di potenziamento tecnologico, infrastrutturale e agli adeguamenti a norma di strutture già esistenti che ne avevano fatto richiesta negli anni scorsi: un piano di investimenti che finanzierà 59 ospedali in tutta la Sicilia.

Si tratta del primo atto concreto che sblocca l’Accordo di programma a valere sulle risorse finanziarie ex articolo 20 della legge 67/88. Il decreto finanzia progetti immediatamente cantierabili, in prevalenza a carattere territoriale. Esclusi, quindi, quelli di ingente portata e di non immediata realizzazione. Degli investimenti previsti il 95% sarà a carico dello Stato, il restante s5% sarà cofinanziato dalla Regione Siciliana.

Si tratta di unn intervento, come conferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che rientra nel miliardo di euro che dovrebbero essere attivati per dare una boccata d’ossigeno alle piccole e medie imprese.

Dei 224 milioni di euro previsti, 53,4 saranno destinati per gli ospedali di Palermo e provincia, 52,9 per Catania, 43,5 per Trapani, 18,2 per Enna, 14,8 per Caltanissetta, 14 per Siracusa, 13,5 per Messina, 8 per Ragusa e 5,7 per Agrigento. Infine 500 mila euro saranno destinati per la ristrutturazione del presidio ospedaliero Nagar di Pantelleria, mentre una parte dei finanziamenti della provincia Messinese andranno all’ospedale di Lipari.

Tra gli investimenti più ingenti c’è quello di 21 milioni per il nuovo presidio sanitario polivalente di Alcamo. A Palermo per il completamento dell’Ospedale Di Cristina sono destinati 13 milioni mentre altri 13 serviranno per la messa a norma del padiglione A dell’Ospedale Cervello. Stessa cifra per la realizzazione del poliambulatorio all’interno dell’ospedale Cannizzaro e per l’acquisto di attrezzature specialistiche per il pronto soccorso e il poliambulatorio del Policlinico universitario Rodolico a Catania.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto