Sanità, finanziamento di 224 milioni di euro per gli ospedali siciliani

L’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, ha firmato il decreto che prevede interventi per circa 224 milioni di euro, destinati a opere di potenziamento tecnologico, infrastrutturale e agli adeguamenti a norma di strutture già esistenti che ne avevano fatto richiesta negli anni scorsi: un piano di investimenti che finanzierà 59 ospedali in tutta la Sicilia.

Si tratta del primo atto concreto che sblocca l’Accordo di programma a valere sulle risorse finanziarie ex articolo 20 della legge 67/88. Il decreto finanzia progetti immediatamente cantierabili, in prevalenza a carattere territoriale. Esclusi, quindi, quelli di ingente portata e di non immediata realizzazione. Degli investimenti previsti il 95% sarà a carico dello Stato, il restante s5% sarà cofinanziato dalla Regione Siciliana.

Si tratta di unn intervento, come conferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che rientra nel miliardo di euro che dovrebbero essere attivati per dare una boccata d’ossigeno alle piccole e medie imprese.

Dei 224 milioni di euro previsti, 53,4 saranno destinati per gli ospedali di Palermo e provincia, 52,9 per Catania, 43,5 per Trapani, 18,2 per Enna, 14,8 per Caltanissetta, 14 per Siracusa, 13,5 per Messina, 8 per Ragusa e 5,7 per Agrigento. Infine 500 mila euro saranno destinati per la ristrutturazione del presidio ospedaliero Nagar di Pantelleria, mentre una parte dei finanziamenti della provincia Messinese andranno all’ospedale di Lipari.

Tra gli investimenti più ingenti c’è quello di 21 milioni per il nuovo presidio sanitario polivalente di Alcamo. A Palermo per il completamento dell’Ospedale Di Cristina sono destinati 13 milioni mentre altri 13 serviranno per la messa a norma del padiglione A dell’Ospedale Cervello. Stessa cifra per la realizzazione del poliambulatorio all’interno dell’ospedale Cannizzaro e per l’acquisto di attrezzature specialistiche per il pronto soccorso e il poliambulatorio del Policlinico universitario Rodolico a Catania.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto