Crisi idrica, Siragusa (M5S): “Mai stanziati fondi per diga Rosamarina”

Una mozione che impegna il governo Musumeci ad agire per scongiurare la paventata crisi idrica nel palermitano. Primo firmatario il deputato regionale M5S Salvatore Siragusa che punta il dito anche sulla mancata programmazione della gestione delle riserve idriche da parte della Regione Siciliana.

“Duole riscontrare – dichiara Siragusa – che nessuno dei governi precedenti, includendo Cuffaro, Lombardo, Crocetta e adesso Musumeci, abbia programmato interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per gli invasi regionali. In questo contesto di mala amministrazione si inserisce la mancata manutenzione della diga Rosamarina di Caccamo, riserva idrica pluriennale che serve i comuni di Palermo, con il suo comprensorio che include tra gli altri anche Bagheria, Santa Flavia, Casteldaccia”.

“Dal report realizzato da Ignazio Corrao e i deputati del M5S della commissione ambiente dell’ARS – sottolinea Siragusa – si evince che la Diga di Caccamo a fronte di 8 milioni e 640 mila euro stanziati da fondi per il Patto per il Sud non ha mai visto avviarsi i cantieri dei lavori di manutenzione. Assume connotati paradossali venire a conoscenza del fatto che a causa della cattiva amministrazione la capacità dell’invaso di Caccamo è stata ridotta del 40 per cento per evitare disastri. Così può accadere che nel 2016 ci si possa permettere di sversare in mare circa 40 milioni di metri cubi di acqua diversamente utilizzabili. A completamento della situazione drammatica per i comuni che, come Bagheria, vengono serviti dal Nuovo Acquedotto di Scillato si aggiunge una perdita stimata nelle condutture per 100 milioni di metri cubi di acqua a causa di un intervento di by-pass definitivo delle condutture atteso e mai realizzato da Amap S.p.a”.

“È ora che il Governo Musumeci si prenda le proprie responsabilità – conclude il deputato regionale – evitando di rifugiarsi nella carenza di precipitazioni e programmando un’attività di manutenzione ordinaria e straordinaria”.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto