Barcellona Pozzo di Gotto, incendiarono locale per vendetta: due arresti

Avevano incendiato un locale per vendetta nei confronti di uno dei proprietari ma uno dei due piromani, per un errore, era rimasto gravemente ustionato. I Carabinieri hanno arrestato due giovani accusati di incendio in concorso a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina.

I fatti sono avvenuti lo scorso 29 dicembre, quando Luca Bertè, di 24 anni, e Mirko Lupo, di 19 anni, avrebbero appiccato il rogo che ha provocato gravi danni alla sala ricevimenti “Santorini” di Monforte San Giorgio, nel Messinese, che stava per essere inaugurata. Ma durante il raid incendiario Lupo avrebbe dato il via all’incendio quando il complice era ancora all’interno del locale. Bertè è stato quindi ricoverato al Policlinico con gravi ustioni agli arti inferiori e superiori.

I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) Fabio Gugliotta.

La Cisl Fp Palermo Trapani si conferma il sindacato più votato alle elezioni delle Rsu riscuotendo ampi e rilevanti consensi da parte dei lavoratori

Cisl Fp primo sindacato alle Rsu di Palermo e Trapani

La Cisl Fp Palermo Trapani si conferma il sindacato più votato alle elezioni delle Rsu svoltesi il 17, 18 e 19 aprile 2018. Mentre sono ancora in corso le operazioni di scrutinio, dai primi risultati emersi, la federazione della Cisl che ...
Leggi Tutto

Rock10elode, torna il contest musicale dedicato alla band in erba

Se c’è un contest musicale che dal 2006 ad oggi ha aiutato a valorizzare i giovani artisti in erba provenienti dai licei siciliani, quel contest è Rock10elode. Dopo la pausa dello scorso anno, servita però a dare vita al progetto-costola ...
Leggi Tutto

Anm e Miur insieme per la Notte bianca della legalità

Promuovere una cultura dei diritti, educare i più giovani a un ruolo attivo nella vita civile e democratica, trasmettere i valori della giustizia: sono gli obiettivi della “Notte bianca della legalità”, iniziativa promossa e realizzata dall'Associazione Nazionale Magistrati e dal ...
Leggi Tutto
Bagheria, un immobile confiscato alla mafia destinato alla Casa del Volontariato e della Solidarietà di Bagheria e alla segreteria tecnica del progetto Contratto di Fiume

Bagheria, bene confiscato alla mafia nuova sede della Casa del Volontariato e della segreteria di Contratto di Fiume

Con la deliberazione n.84 del 18 aprile la Giunta municipale di Bagheria ha approvato un atto di indirizzo con il quale ha destinato l’immobile, confiscato alla mafia, di via Cherubini 10 alla Casa del Volontariato e della Solidarietà di Bagheria ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest