Maltempo, domani Sicilia tra le regioni più colpite in Italia

Una saccatura presente sul Mediterraneo occidentale determinerà ancora condizioni di maltempo sull’Italia, apportando nevicate a bassa quota sul nord-ovest e precipitazioni anche a carattere temporalesco al centro-sud, con fenomeni che potranno risultare più intensi su alcune zone della Sicilia“.

Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della Protezione civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri. L’avviso prevede “dalla tarda serata di oggi, nevicate al di sopra dei 200-400 metri sulla Liguria, sul Piemonte e sui settori centro-occidentali dell’Emilia-Romagna con apporti al suolo generalmente moderati. Dalle prime ore di domani, si prevedono inoltre precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia, specie sui settori centro-occidentali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”. Sulla base dei fenomeni previsti, “è stata valutata per la giornata di domani allerta gialla sul versante meridionale dell’Emilia-Romagna, sui settori orientale e meridionale della Toscana, sui bacini dell’alto Sangro, dell’Aterno e della Marsica in Abruzzo, sul sud del Lazio, sul Molise, sul versante ionico della Calabria e su gran parte della Sicilia. Permane inoltre l’allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’alto Piave a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio”.

A Palermo, intanto, il Comune ha diramato la nota della protezione civile che parla per domani di allerta giallo.