Palermo, “Cartellone pubblicitario poco sicuro”. Denuncia delle associazioni

Cartellonistica pubblicitaria pericolosa per la circolazione stradale in via Messina Marine, all’altezza del civico 303, a Palermo: questo l’allarme lanciato da diverse associazioni che operano in città: Vivo Civile, Associazione Comitati Civici Palermo, Associazione Comitati Civici per Villagrazia, Circolo Legambiente Mesogeo, pro loco Nostra Donna del Rotolo e associazione no profit Isola Felice.

In una lettera inviata a diversi uffici comunali, tra cui il comando della polizia municipale, le associazioni segnalano “un impianto pubblicitario di grandi dimensioni che, a nostro parere, presenta le seguente criticità: è posto trasversalmente alla strada ed al senso di marcia dei veicoli; è collocato sopra un marciapiede, ostacolando la circolazione dei pedoni normodotati e dei disabili; è collocato su una pista ciclabile; è collocato sul lungomare nascondendone la vista panoramica, vanificando palesemente i progetti di  riqualificazione dell costa”.

Le associazioni chiedono all’amministrazione comunale se si possa riscontrare violazione di quanto previsto in materia di sicurezza della circolazione dall’art 23 comma 1 e 11 del Codice della Strada, riportandolo nella missiva: “Lungo le strade o in vista di esse è vietato collocare insegne, cartelli, manifesti, impianti di pubblicità o propaganda, segni orizzontali reclamistici, sorgenti luminose, visibili dai veicoli transitanti sulle strade, che per dimensioni, forma, colori, disegno e ubicazione possono ingenerare confusione con la segnaletica stradale, ovvero possono renderne difficile la comprensione o ridurne la visibilità o l’efficacia, ovvero arrecare disturbo visivo agli utenti della strada o distrarne l’attenzione con conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione”.