Anno giudiziario 2018, Orlando: “Occorre che cresca il rifiuto sociale anche contro la corruzione”

Inaugurazione oggi del nuovo anno giudiziario. Per l’occasione, il presidente della Corte d’Appello del Distretto di Palermo, Matteo Frasca, ha fornito un quadro di analisi e proposte della funzione giustizia per l’area territoriale che riguarda il capoluogo siciliano, Trapani e Agrigento. È emersa la conferma di un cammino di continuo contrasto alla mafia, per impedire il ritorno a un passato nel quale aveva il volto delle istituzioni e governava la città di Palermo.

“Occorre, come ha ricordato il procuratore Francesco Lo Voi, che cresca anche contro la corruzione il rifiuto sociale, quel rifiuto che si è registrato e si registra nei riguardi della mafia”, ha commentato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, presente alla cerimonia. E ancora: “La città di Palermo – ha aggiunto il primo cittadino – vive un profondo cambiamento culturale, oggi ricordato dal presidente del Tribunale Salvatore Di Vitale in numerosi interventi, e dovrà vivere l’anno di Capitale della Cultura 2018, confermando apprezzamento e collaborazioni all’opera di Magistratura e Forze dell’ordine e promuovendo cultura della legalità, ma anche cultura dei diritti di tutti e di ciascuno, sovente mortificati da legislazioni, azioni e risorse insufficienti, come ha ricordato il procuratore generale Roberto Scarpinato“.

 


Immagine di copertina: ph. Michele Naccari © Studio Camera