Palermo, lunghe file per accedere in Tribunale. Gli avvocati: “Udienze in ritardo”

File interminabili per entrare al Tribunale di Palermo. Il servizio di sicurezza rallenterebbe troppo l’accesso al Palazzo di giustizia causando il ritardo delle udienze.

Una segnalazione che arriva dagli stessi avvocati, che postano sulle loro pagine social le foto delle interminabili file. “Quasi tutte le mattine è una situazione penosa”, commenta l’avvocato Francesco Prestigiacomo, che ha postato sul proprio profilo Facebook un’immagine della coda davanti l’ingresso del Tribunale. “Sia nel palazzo penale che nella struttura vecchia, il cosiddetto palazzaccio, le file sono interminabili, anche a causa dell’unico tornello in funzione. In fila ci sono avvocati, imputati, testimoni delle udienze e anche gli stessi giudici. Il risultato? Le udienze che dovrebbero cominciare alle 09.00 sono in ritardo di circa un’ora“.

Intanto la Camera penale di Palermo e le associazioni Agius e Aiga hanno indetto un sit-in per mercoledì 31 gennaio, dalle 9.00 alle 10:30, davanti all’ingresso del nuovo Palazzo di giustizia, per protestare contro la gestione dei controlli. Controlli che sono stati incrementati negli ultimi mesi per scongiurare il rischio di attentati ai danni dei magistrati.