Mafia, maxi blitz in provincia di Messina: 40 arresti

Maxi blitz antimafia in provincia di Messina: in tutto 40 le persone (30 libere e 10 detenute) nei confronti delle quali i Carabinieri del Comando provinciale della città peloritana e del Ros, assieme pure alla Polizia di Stato, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip, su richiesta della Procura distrettuale. È il risultato di un’indagine, denominata Gotha 7 e coordinata dalla Dda di Messina, che ha preso il via dalle dichiarazioni del pentito Carmelo D’Amico, arrestato nel 2009, e dei collaboratori di giustizia Salvatore Campisi, Franco Munafò e Alessio Alesci.

Le accuse, a vario titolo, sono di associazione mafiosa, estorsione (consumata e tentata), rapina, trasferimento fraudolento di valori, reati in materia di armi e violenza privata, tutte aggravate dal metodo mafioso per aver fatto parte della cosiddetta “famiglia barcellonese” riconducibile a Cosa nostra e operante prevalentemente sul versante tirrenico della provincia di Messina. Si sta eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare anche in altre località nazionali.