Abusi sulle nipoti, condannato a otto anni un finanziere di Catania

Un finanziere di Catania è stato condannato a otto anni di reclusione per abusi sulle nipoti di 8 e 4 anni. La decisione è stata presa della Quarta sezione del tribunale di Catania, presieduta da Michele Fichera, nei confronti di un ex finanziere catanese, oggi in pensione, da anni residente a Milano. Le violenze ai danni delle minori, secondo quanto ricostruito durante le indagini, si sarebbero consumate durante il periodo natalizio mentre l’uomo era in vacanza, in casa della nonna delle due bimbe, sorella dell’ex finanziere.

Gli abusi risalgono a dicembre 2011 e a dicembre 2014. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia delle due minorenni e alcune intercettazioni che hanno ‘incastrato’ l’imputato, arrestato nell’ottobre del 2015. L’uomo dal carcere è poi stato messo ai domiciliari, fino alla scarcerazione avvenuta quattro mesi fa con una serie di prescrizioni e divieti di avvicinamento alle vittime.