Augusta, calci e pugni su ragazzo che aveva “comportamenti femminili”

Lo avrebbe dapprima accusato di avere “comportamenti femminili”, poi lo avrebbe picchiato con calci e pugni. La vittima dell’aggressione, un ragazzo di 22 anni, è ora in ospedale in prognosi riservata: rischia di perdere un occhio.

L’episodio è avvenuto ad Augusta, in provincia di Siracusa. L’aggressore, anch’esso 22enne, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di lesioni gravissime. Secondo quanto raccontato dagli amici che si trovavano insieme ai due giovani ai militari, i ragazzi si erano incontrati come sempre nel centro della cittadina. L’indagato, a un certo punto della serata, avrebbe cominciato a offendere la vittima, accusandolo di avere comportamenti femminili. Poi la rissa, con la vittima colpita ripetutamente.


Widget not in any sidebars