Vertenza Sas, Armao convoca i sindacati. Le organizzazioni dei lavoratori: “Subiamo scelte unilaterali”

Dopo il sit in di protesta di ieri dei dipendenti della Sas (Servizi Ausiliari Sicilia), organizzato dai sindacati di categoria, l’assessore all’Economia della Regione siciliana, Gaetano Armao, ha convocato i rappresentanti sindacali per un incontro, il 23 gennaio alle 16. Si tratta del primo faccia a faccia sul tema per fare il punto sulla situazione della società partecipata regionale.

“Il nostro obiettivo – dicono i segretari regionali di Fp Cgil, Franco Campagna, della Cisl Fp, Alfredo Piede, di Cobas-Codir Michele D’Amico, e di Fisascat Cisl, Mimma Calabrò – è mettere a conoscenza l’assessore Armao dello stato di stallo in cui si trovano, ormai da troppo tempo, le relazioni tra le organizzazioni sindacali e la governance della Sas – Servizi Ausiliari Sicilia. Tale situazione sta di fatto provocando – spiegano le parti sociali – il sottrarsi del vertice della Sas al confronto e siamo costretti a subire decisioni unilaterali della società proprio su materie che rientrano nell’ambito delle relazioni sindacali”. I sindacati si dicono preoccupati perché “queste decisioni unilaterali unite a scelte gestionali incaute potrebbero arrecare dei danni irreparabili”


Widget not in any sidebars