Fuma in ospedale e viene investito dalle fiamme. Sfiorata la tragedia

Potrebbe sembrare una bufala e invece è una notizia vera, anche se inverosimile. Al reparto di Pneumologia dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli. un uomo di 69 anni ha pensato di accendere una sigaretta mentre stava effettuando una terapia con ossigeno, erogato tramite cannule nasali. Questa “genialata” gli è costata cara, perché è stato investito dalle fiamme che si sono sviluppate nella camera di degenza. Trasferito d’urgenza in Rianimazione, in prognosi riservata, è stato trasferito al centro grandi ustionati del Cto di Torino.
Conseguenze meno gravi per altri due pazienti, che stavano riposando nella stessa stanza e che sono stati temporaneamente trasferiti in Chirurgia. A spegnere le fiamme una infermiera e alcuni medici, subito intervenuti con un estintore. La camera in cui si è sviluppato l’incendio è stata posta sotto sequestro; per precauzione, l’Asl ha provveduto a sgomberare tutta l’ala dell’ospedale Sant’Andrea per consentirne la pulizia e far sì che l’ambiente possa essere adeguatamente arieggiato.