Carini, scoperti in un’azienda 1.500 chili di droga: tre arresti

Sequestrati a Carini 1.500 chili di droga e arrestate dalla Polizia di Stato tre persone: si tratta del campano Francesco Gallo, 48 anni, e degli imprenditori carinesi Anthonj e Salvatore Basile, rispettivamente di 27 e 31 anni. La droga era nascosta nel magazzino di un’azienda di manufatti in cemento che si trova nel piccolo comune in provincia di Palermo.

Gallo è stato bloccato su un autocarro mentre entrava nella fabbrica, mentre, seconda l’accusa, a fare da staffetta c’erano a bordo di una Fiat i due fratelli Basile. Nel cassone del mezzo sono stati trovati 10 chili di cocaina nascosti sotto un lenzuolo. Agli investigatori gli imprenditori avrebbero più volte detto che con quel carico di droga non avevano nulla a che fare e che quelli con Gallo erano solo rapporti di natura commerciali, legati alla vendita di manufatti per l’edilizia.

In seguito a un controllo, invece, gli agenti hanno trovato nell’azienda, nascosti in un magazzino, 49 confezioni di hashish, da 30 chilogrammi ciascuna, per un peso complessivo di circa 1,470 chilogrammi. La cocaina avrebbe fruttato un milione e mezzo di euro, l’hashish oltre 8 milioni di euro.