Regionali, prove tecniche di rinnovo contrattuale dopo anni di attesa

I sindacati aspettavano ormai da anni il rinnovo contrattuale dei dipendenti regionali e già l’annuncio della convocazione da parte dell’assessore alla Funzione Pubblica, Bernadette Grasso, per una prima interlocuzione, era stato accolto favorevolmente dalle organizzazioni. Oggi tutte le sigle si dicono moderatamente ottimiste, dopo essersi sedute attorno a un tavolo con la titolare della delega alla Funzione pubblica e l’assessore all’Economia, Gaetano Armao.

“Gli assessori – dicono Gaetano Agliozzo e Clara Crocè, della Fp Cgil; Paolo Montera e Fabrizio Lercara, della Cisl Fp; e Enzo Tango e Luca Crimi, della Uil Fpl – hanno spiegato che al momento i fondi a disposizione per il rinnovo contrattuale non bastano ma si sono impegnati entrambi a portare avanti tutti gli step necessari per procedere nella trattativa: l’assessore Grasso lavorerà per definire il reale fabbisogno per la copertura finanziaria, mentre l’assessore Armao chiederà una modifica dell’accordo Stato-Regione così da svincolare le spese legate agli stipendi”.

I Cobas invece chiedono che sia garantito “un adeguato incremento retributivo, che venga effettuata una riclassificazione del personale, la copertura assicurativa amministrativa, la risoluzione delle carenze organiche di alcuni dipartimenti, l’abolizione delle attuali tre fasce dirigenziali e la creazione di un’unica fascia che favorisca processi di mobilità volontaria verso l’esterno”.

Secondo i Cobas, “Grasso ha evidenziato che ci sono convergenze su molti punti e che avrebbe convocato un tavolo tecnico per predisporre le direttive per l’Aran. L’assessore Armao, da parte sua, ha riconosciuto che l’articolo 14 dello Statuto è già palesemente violato. Ha confermato che, in atto, sono stati stanziati dal governo Crocetta solo 10milioni di euro l’anno per tre anni ma che il presidente del consiglio e il sottosegretario Bressa avrebbero dato la disponibilità a rinegoziare l’accordo, autorizzando il superamento del limite alla spesa per il rinnovo dei contratti”.

graduatorie asili nido Palermo Un contributo pari a 500 mila euro che permetterà alle scuole paritarie, ai nidi d’infanzia pubblici o privati e alle scuole statali di avviare le sezioni primavera.

Asili Nido, approvate le graduatorie definitive per le iscrizioni dell’anno scolastico 2018/19

Il Dirigente del Servizio Attività comunali rivolte all'infanzia comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 179 del 21.05.2018. pubblicata all'Albo Pretorio, sono state approvate le graduatorie definitive relative alle iscrizioni presso gli Asili Nido comunali per l’anno scolastico 2018/2019. Le suddette ...
Leggi Tutto
Dario Miceli

Al “Pala Don Bosco” il Memorial Dario Miceli, un torneo di pallavolo per ricordare il giornalista palermitano

Dario Miceli, giornalista palermitano e volto noto della Rai, era anche un apprezzato pallavolista. A un anno dalla sua prematura scomparsa, la famiglia e gli amici, insieme al mondo della pallavolo che Dario ha sempre frequentato, giocando nella serie A ...
Leggi Tutto
Palermo, bocciato piano industriale della Sispi. Figuccia (Udc): "Oltre al danno la beffa"

Palermo, bocciato piano industriale della Sispi. Figuccia (Udc): “Oltre al danno la beffa”

“Stamattina, a maggioranza, la Settima Commissione Consiliare ha dato parere negativo al piano industriale della Sispi, la società partecipata del Comune che gestisce la rete informatica di Palazzo delle Aquile”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc, che prosegue: “Anche ...
Leggi Tutto
Schiavo dell'ombra, olio su tela di Roberto Ferri

“Oscura luce”, il surrealismo di Roberto Ferri in 14 opere pittoriche in mostra allo Steri

"Oscura Luce", selezione di opere pittoriche di Roberto Ferri, esponente della figurazione contemporanea italiana, in mostra nella Sala delle Verifiche, polo espositivo del Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) all’interno del Complesso Monumentale dello Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest