Palermo, il traffico selvaggio davanti alle scuole e le zone “devigilizzate” – VIDEO

Immagini che parlano chiaro e che dicono che l’inciviltà in mezzo alle strade è figlia talvolta di un semplice principio: il problema di uno diventa il problema di tutti. Il filmato girato oggi propone la scena che tutti i giorni si può riscontrare davanti ad una qualsiasi scuola elementare o media di Palermo. I genitori occupano con le proprie autovetture la seconda o la terza fila, gli incroci e parte della carreggiata stradale in attesa dell’uscita dei figli.

Poco importa se la circolazione per una buona mezz’ora diventa problematica, poco importa se si tratta di strade a doppie corsie o strettoie a senso unico. In questo caso documentiamo ciò che accade davanti alla scuola Borsellino, tra la via Giotto e la via Galilei. E il paradosso estremo è che questa scuola è a pochi metri dal parcheggio di piazzale Lennon che ha a disposizione centinaia di posti auto. Ma vuoi mettere la comodità di parcheggiare a pochi metri dalla scuola?

L’inciviltà trova tuttavia una sponda solidale nell’assoluta assenza di vigili urbani o delle pattuglie del cosiddetto Street Control, straordinarie nel prendere multe alle macchine in seconda fila in qualsiasi ora del giorno ma non nell’orario del suono della campanella. In questa fascia oraria Palermo diventa “zona devigilizzata”.