Palermo, insulta il giudice ed esce dall’aula: fermato un ragazzo

Ha insultato il giudice e poi è uscito dall’aula. Fermato dai Carabinieri, a Palermo, un ragazzo di 21 anni, Davide Mustacchio, imputato di una rapina. È accusato di aver rubato il cellulare a un ragazzino in piazza Politeama lo scorso 3 settembre.

Il giovane si trovava presso il Tribunale di Palermo per fare delle dichiarazioni, quando a un certo punto ha preso la parola per insultare il gup Ermelinda Marfia. “Deve buttare sangue dal cuore lei e tutta la famiglia”, avrebbe detto con voce tranquilla al giudice per poi lasciare l’aula. Subito il pm Francesco Gualtieri e il suo avvocato, Davide Piscitello, lo hanno seguito e poi è stato fermato dai militari dell’Arma. L’udienza è ripresa dopo mezz’ora e il pm ha chiesto l’arresto del ragazzo per oltraggio al giudice in udienza. Adesso il 21enne si trova ai domiciliari con il braccialetto elettronico.


Widget not in any sidebars