Il giallo dell’acqua che non c’è

A Palermo si era diffusa la voce del ritorno al razionamento, parola che il sindaco Leoluca Orlando non vuole neanche sentire. Secca la smentita dell’Amap: “Ma quando mai, forniamo sempre 2400 litri al secondo”. E intanto la presidente della municipalizzata è in proroga e attende il rinnovo dell’incarico…

È giallo a Palermo per il rischio turnazione dell’acqua corrente nei diversi quartieri del capoluogo dell’Isola. La segnalazione è rimpallata di casa in casa, di telefono in telefono, infiammando nella giornata di ieri il call center dell’Amap. A Palermo, nella zona circostante lo stadio Renzo Barbera, l’acqua sarebbe già stata frazionata. Che la crisi idrica fosse dietro l’angolo, tra gli scarsi livelli di pioggia e le dighe ridotte ai minimi storici, non è una novità. Ieri l’amara sorpresa per i residenti di quella zona del capoluogo. Alcuni amministratori di condominio avrebbero messo in allerta i propri condomini, segnalando appunto che potrebbero causarsi disservizi nei prossimi giorni, proprio a causa dello spauracchio del razionamento. 

Stando a quanto raccolto da un cittadino in una telefonata al call center dell’Amap, la municipalizzata comunale che gestisce il servizio idrico, all’altro capo del filo l’operatore avrebbe confermato che l’erogazione sarebbe già a giorni alterni.

Ma per diversi cittadini che lamentano l’assenza d’acqua aprendo i rubinetti, ecco che invece la presidente dell’Amap, Maria Prestigiacomo, assicura che “i livelli di erogazione restano pari a 2400litri/secondo”. La dirigente della municipalizzata, in prorogatio da oltre un anno in attesa di una riconferma da parte di Orlando, insomma, minimizza. Anche perché non è un mistero che al primo cittadino del capoluogo la parola “turni” provochi un certo imbarazzo.

“Se poi c’è qualche guasto è un altro discorso – aggiunge Prestigiacomo – ma al momento non c’è alcuna turnazione, i cittadini possono essere rassicurati. Anche perché – sottolinea ancora la presidente della società partecipata – se la Regione non dichiara lo stato di calamità, l’Amap non può frazionare l’acqua. In questo momento l’erogazione dell’acqua è la stessa, da gennaio dello scorso anno”. In questo momento. Ma c’è già chi corre ai ripari e si organizza con recipienti e autoclavi.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto