Rifiuti, Orlando incontra Musumeci: “Rinnovato rapporto dopo anni disastro Crocetta”

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha incontrato il Presidente della Regione Nello Musumeci per parlare dello scottante tema rifiuti. Decisamente positivo il giudizio del primo cittadino, che non risparmia stoccate al precedente esecutivo regionale guidato sa Rosario Crocetta: “La giornata di lavoro di oggi che ha visto accanto il Governo della Regione, il Comune di Palermo e la Rap è il segno di rinnovati collaborazione e dialogo fra le istituzioni, dopo anni in cui i comuni sono stati vittima dello stato di calamità istituzionale e confusione normativa generati dal precedente governo regionale“, si legge nella nota. “Dopo il sopralluogo a Bellolampo, che ha mostrato i problemi legati all’imminente esaurimento della sesta vasca ma anche l’importante lavoro realizzato dalla Rap e dal Comune dopo il fallimento di Amia e il devastante incendio del 2012, il tavolo di lavoro alla Presidenza della Regione ha mostrato la volontà e possibilità di affrontare l’attuale situazione di emergenza ed allo stesso tempo avviare un approccio di lungo termine e progettuale.
In questi mesi – prosegue la nota – proprio la sesta vasca di Bellolampo ha accolto i rifiuti di oltre 50 comuni, contribuendo a limitare i disagi per migliaia di cittadini”.
Orlando si mostra fiducioso riguardo ai rapporti con l’esecutivo attuale: “Ora è il momento di rinforzare la collaborazione istituzionale per superare le emergenze con una chiara e trasparente politica di impiantistica a livello regionale – dichiara il sindaco –  Ci troviamo ad un bivio e potremo superare questa fase solo con la veloce approvazione dei progetti per la settima vasca, il temporaneo ampliamento della capacità della sesta vasca e soprattutto con il rilancio della differenziata a Palermo e in tutta la Regione. Per far ciò – conclude il primo cittadino del capoluogo – occorrerà sicuramente, e lo chiediamo tanto il Presidente Musumeci quanto io anche a nome dell’Anci, sia l’intervento del governo nazionale sia il possibile utilizzo delle risorse del Patto per il Sud.”
Francesco Benigno

L’attore Francesco Benigno condannato per le minacce via Whatsapp al dj Sasà Taibi

Dovrà pagare una multa di 300 euro, risarcire la vittima con 1.500 euro e pagare le spese processuali L’attore palermitano Francesco Benigno è stato condannato dal giudice di pace a seguito del procedimento penale che si è chiuso ieri. Benigno ...
Leggi Tutto
malinconia, donna in riva al mare

Assostampa: “Trattare le notizie di suicidi con responsabilità ed evitando sensazionalismi”

Assostampa Trapani ha rivolto un appello ai colleghi giornalisti, affinché le notizie riguardanti i casi di suicidio vengano a trattate con responsabilità ed evitando i sensazionalismi. Il richiamo arriva in seguito al suicidio di una giovane di Marsala e di ...
Leggi Tutto

Come fratelli: dramma teatrale di mafia, amicizia e scelte

Nuove date per Come fratelli, il dramma in atto unico che andrà in scena il 19 luglio a Villa Filippina, a Palermo inizio spettacolo 21.30, e il 12 Agosto a Cinisi, alla Tonnara dell'orsa. Il testo, scritto da Giovanni Libeccio, vede ...
Leggi Tutto
Vucciria, La "Santa Morte" sfregiata

Sfregiato il murales “La Santa Morte” alla Vucciria

Atto vandalico a piazza Garraffello, in pieno centro storico a Palermo. È stato sfregiato il murales “La Santa Morte”, opera firmata da Igor Scalisi Palminteri, dipinta nel maggio scorso sullo spazio che si affaccia sulla celebre piazza della Vucciria. Nelle ...
Leggi Tutto