Gli spermatozoi potrebbero trasportare farmaci anticancro

In futuro gli spermatozoi potrebbero diventare delle navette in grado di trasportare farmaci anticancro.

Grazie alla loro abilità di nuotare e legarsi alle cellule, gli spermatozoi sarebbero perfetti per penetrare, senza troppa difficoltà, il tumore e fondersi con le cellule tumorali, proprio come avviene durante la fecondazione dell’ovulo, e rilasciare il farmaco anticancro.

L’esperimento, pubblicato sulla rivista Acs Nano, coordinato da Mariana Medina-Sánchez con i ricercatori dell’Istituto Leibniz per le Nanoscienze di Dresda, consiste nel mettere micromotori sui spermatozoi guidati da campi magnetici per guidarli verso le cellule tumorali.

Secondo i primi test, questi “spermatozoi ingegnerizzati” sono stati in grado di uccidere circa l’80% delle cellule tumorali. Al momento questa tecnica è stata sperimentata solo in laboratorio. Il prossimo step sarà quello della sperimentazione sui topi e successivamente sull’uomo.