I casi più strani comparsi sulle riviste mediche nel 2017

Inusuali, bizzarri, quasi al limite dell’immaginazione. Sono i 10 casi più strani riportati dalle riviste mediche nel corso del 2017 e raccolti dal sito LiveScience.

Dalla donna inglese nel cui occhio sono state trovate 27 lenti a contatto all’uomo con oltre 100 pezzi di metallo nello stomaco o a quello con un calcolo renale di 800 grammi, dalla giovane fiorentina che suda sangue da faccia e mani alla modella di 24 anni che si è fatta tatuare la sclera, la parte bianca dell’occhio, provocandosi dei danni permanenti (foto). Molti dei casi medici più strani del 2017 devono la loro particolarità perché limitati a casi singoli, che non avranno lo stesso “rigore di studi scientifici con centinaia di soggetti”, ma che possono comunque “aiutare i medici – spiegano gli esperti del sito – a riconoscere malattie rare o a trovare segni inusuali di condizioni più comuni, e possono anche rivelare i potenziali effetti avversi di procedure o trattamenti”.

E ancora, tra i casi più strani riportati dalle riviste mediche, come non ricordare quello del ragazzo di 11 anni di Cipro – comparso sul New England Journal of Medicine – che si è infilato due magneti nelle narici che hanno iniziato ad attrarsi, provocando una emorragia, o quello della donna la cui spirale è riuscita a risalire fino alla vescica. E ancora, per rimanere in tema di oggetti estranei, il caso dell’uomo nel cui occhio si è infilato un proiettile calibro 22, poi rimosso senza alcun danno. Lieto fine anche per una donna, i cui capelli erano finiti in un macchinario che le ha letteralmente strappato via lo scalpo, riattaccato perfettamente grazie a un intervento descritto dopo su BMJ Case Reports. Grande risonanza mondiale, infine, ha avuto la storia dell’uomo portato privo di sensi al pronto soccorso, in Florida, e sul cui petto è stata trovata tatuata la frase: “Do not resuscitate” (Non rianimare).