Primo dell’anno con la Superluna

Capodanno con Superluna. Grazie alla minima distanza che raggiungerà dalla terra (perigeo) alle 22.56 e al sopraggiungere poche ore dopo della fase piena, il 1° gennaio il nostro satellite apparirà un po’ più grande e luminoso del solito. Quale modo migliore per accogliere l’anno nuovo.

“Le variazioni in gioco – spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope Project – sono modeste, non certo apprezzabili da osservatori occasionali, tuttavia aggiungono fascino all’evento, trasformandolo in un prezioso pretesto per ammirare il nostro satellite naturale nel contesto del cielo stellato e condividerlo con il pubblico”. Uno spettacolo che il Virtual Telescope riprenderà e permetterà di vedere agli altri con una diretta, l’1 gennaio, a partire dalle 17.00.

La Superluna del primo dell’anno è la seconda di una serie di tre consecutive, iniziata con la Luna piena del 3 dicembre e che si concluderà con quella di giorno 31, quando ci sarà anche un’eclissi di Luna, purtroppo non visibile dall’Italia.