Protesi ortopediche, in Italia aumentano gli interventi. Forte mobilità da Sud a Nord

Aumentano gli interventi per l’impianto di protesi ortopediche in Italia: negli ultimi 15 anni sono infatti raddoppiati quelli al ginocchio e addirittura quintuplicati quelli alla spalla. I dati, contenuti nel Registro italiano artoprotesi dell’Istituto superiore di sanità, mostrano anche che l’articolazione più operata è l’anca, con il 56,3% dei casi.

Dopo l’anca, l’articolazione più operata è il ginocchio (38,6%), seguito da spalla (3,9%), caviglia (0,3%) e altre articolazioni (0,9%). Dal 2001 al 2015 l’incremento medio annuo di questo tipo di interventi è stato del 4,1%. Sono le donne ad operarsi più degli uomini, tranne che nel caso delle caviglie. E, così come anche per altri tipi di terapia, i dati nazionali delle Schede di dimissione ospedaliera segnalano che c’è una forte mobilità dalle regioni del Sud a quelle del Nord per effettuare gli interventi.