Vaccini in aumento con la nuova legge: più 30% fra i nati tra 2011 e 2015

Il 30% dei bambini nati tra il 2011 e il 2015 che non erano ancora stati vaccinati, grazie alla nuova legge sull’iscrizione scolastica, hanno provveduto a farlo.

La conferma arriva da Carlo Signorelli della Società Italiana di Igiene, Stefania Iannazzo del Ministero della Salute italiana e Anna Odone dell’Università Vita-Salute di Milano, che, in un articolo sul Lancet Infectious Diseases, spiegano: “Confrontate con il 2016 queste vaccinazioni di catch up hanno fatto sì che la copertura tra giugno e ottobre 2017 sia aumentata dell’1% per l’esavalente contro difterite, tetano, pertosse, polio, hemophilus influentiae B ed epatite B, e del 2,9% per morbillo, rosolia e parotite”.