Speculazioni con fondi della ricerca: sequestrati beni per 4,2 milioni nel Catanese

Fondi per la ricerca usati per speculazioni finanziarie. Sequestrati dalla Guardia di Finanza di Catania all’Istituto oncologico del Mediterraneo (IOM) di Viagrande, in provincia di Catania, beni per oltre 4,2 milioni di euro. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Catania su richiesta della locale Procura distrettuale.

L’accusa è di avere “distratto fondi europei, cofinanziati dal Miur, destinati alla ricerca nel settore oncologico” in “operazioni di speculazione finanziaria”, trasferendoli “su conti correnti di altre società riconducibili ai medesimi indagati, per ripianare situazioni di deficit aziendale”.

Tre le persone indagate: per malversazione e danno dello Stato, due componenti del management della Fondazione, e per impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, un rappresentante di un’altra società a loro collegata.


Widget not in any sidebars