Dell’Utri, la Procura generale di Caltanissetta chiede la sospensione della pena

Dopo che la Corte di Giustizia Europea ha dichiarato illegittima la condanna inflitta, per lo stesso reato, all’ex numero due del Sisde, Bruno Contrada, la Procura generale di Caltanissetta ha chiesto la sospensione della pena per l’ex senatore Marcello Dell’Utri.

Dell’Utri, in carcere per scontare una condanna a sette anni nel carcere di Rebibbia per concorso in associazione mafiosa, lo scorso 7 dicembre si era visto rigettare la sospensione della pena sulla base delle cattive condizioni di salute dal Tribunale di sorveglianza di Roma.

Adesso è stata presentata l’istanza di sospensione della pena nel corso del giudizio di revisione avviato su richiesta della difesa in seguito alla sentenza che ha dichiarato illegittima la condanna inflitta a Contrada.