Buco di 100 milioni alla Regione? Cancelleri critico con Armao

La notizia rilanciata in queste ore dalla stampa di un possibile nuovo buco di circa 100 milioni nei conti della Regione, determinato dall’uso irregolare delle somme statali del fondo per le anticipazioni di liquidità ha suscitato le reazioni delle opposizioni all’Ars, in particolare quella del Movimento 5 Stelle. “Già prima della campagna elettorale – afferma il neoeletto vicepresidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri – avevo espresso l’inderogabile necessità di fare un accurato controllo sui Conti della Regione con la magistratura contabile, una ‘due dilegence‘ che facesse trasparire chiaramente come stanno veramente le cose ed eventualmente inchiodasse alle proprie responsabilità chi avesse mentito ai siciliani in questi anni. Quello che in pratica Io stesso presidente della corte dei Conti, Graffeo, aveva chiesto in occasione del giudizio di parifica del 2017″.

A questo punto il portavoce pentastellato punta il dito contro la condotta dell’assessore all’Economia e vicepresidente della Regione Armao: “A questo punto – afferma Cancelleri – la domanda che legittimamente dobbiamo porci è una sola: perché Armao costituisce una commissione di esperti, magari anche bravissimi e rispettabilissimi, e non si rivolge ad un organo dello Stato per fare lo stesso lavoro? Non è che ha paura che la Corte dei conti ravvisi irregolarità addebitabili anche a lui, visto che è stato il responsabile dell’assessorato al Bilancio del governo Lombardo?”.