Botti illegali: sequestri a Licata e Siracusa

Botti illegali sequestrati a Licata, in provincia di Agrigento, e a Siracusa. Con l’approssimarsi di Capodanno le forze dell’ordine sono impegnate nel sequestro dei botti illegali.

I Carabinieri hanno sequestrato i due edifici a Licata1140 confezioni di prodotti pirotecnici, 62 batterie di supporti per il lancio dei fuochi, inneschi di vario genere e pericolosissime bombe carta, per un totale di oltre tre quintali di botti proibiti. Nell’operazione è stato necessario l’intervento degli artificieri antisabotaggio, che hanno messo in sicurezza l’esplosivo. Arrestato un uomo di 33 anni con l’accusa di detenzione illegale di esplosivi.

Oltre 380 chili di botti illegali, tra cui 10.300 razzi esplodenti, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza in un deposito abusivo a Siracusa. Denunciato un uomo di 50 anni per fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti e omessa denuncia alle autorità competenti.