Il Palermo e Rispoli concedono il bis: battuta la Ternana, continua la fuga in vetta

Il Palermo concede il bis e dopo la vittoria di Bari porta a casa 3 punti anche contro la Ternana. Un risultato che consente di mantenere il primo posto in solitaria e di lasciare intatta la distanza con il Bari, l’unica delle pretendenti alla serie A ad avere vinto.

È stato sufficiente un gol di Rispoli, a segno per la seconda partita di fila, dopo un paio di minuti per scardinare le difese di una Ternana abbonata ai pareggi e capace, vista anche la precaria condizione di classifica, di non arrendersi mai.

Tedino ha riproposto la stesso schema tattico di Bari, portando Coronado a centrocampo e lanciando in attacco la coppia La Gumina Trajkovski. Ma a differenza della settimana scorsa minori sono stati gli spazi a disposizione per le verticalizzazioni. Le due volte che i rosa sono riusciti a sprigionare la loro potenza offensiva hanno realizzato il gol vincente e conquistato il rigore poi fallito da Coronado.

Ha retto la difesa, non sempre impeccabile, tanto che Posavec ha corso qualche rischio di troppo. Salvato nel primo tempo dalla traversa, impeccabile un paio di volte nelle uscite alte, fortunato in almeno tre circostanze per deviazioni provvidenziali su conclusioni da fuori area. E la Ternana può anche recriminare per un rigore non concesso per un fallo di mano di Cionek in scivolata, intervento spesso sanzionato con la massima punizione.

Il Palermo ha comunque confermato le sue qualità nel palleggio, una capacità di essere squadra concreta anche se non spettacolare, una condizione fisica e mentale di buon livello. Una citazione particolare per La Gumina, a secco anche questa volta, ma come 7 giorni fa determinante nello sviluppo dell’azione offensiva.