Musumeci, stop alle polemiche dopo l’elezione di Miccichè (video)

“Ve lo dicevo che non c’era nulla di preoccupante”. Nello Musumeci tenta ancora una volta di neutralizzare le polemiche dopo l’elezione del presidente dell’Assemblea. Un’elezione che ha visto venire meno due voti della maggioranza e accorrere in soccorso i due deputati di Sicilia Futura e 4 deputati dem. Ma Musumeci minimizza: “Ieri mancava un deputato della maggioranza e abbiamo avuto 35 voti. Oggi la maggioranza ha tenuto, anzi abbiamo avuto qualche contributo in più, partiamo col piede giusto”.

Ma il primo inquilino di Palazzo d’Orleans avvisa sul futuro del parlamento regionale: “La drammaticità del momento imporrà a ciascun deputato di lavorare per portare risultati, altrimenti non sarà servito a niente pensare a una inversione di tendenza. Questo sforzo non può farlo solo il governo, è anche responsabilità del parlamento”.
A proposito delle parole di Micciché, che ha parlato in conferenza stampa di riforma della commissione antimafia, Musumeci (che nella scorsa legislatura ha presieduto la commissione regionale, ndr) ammette: “Non conosco la proposta di Micciché, ma non c’è dubbio che la legge vada rivista perché è una legge del ’91 e quindi molte cose andrebbero cambiate”. Secondo Musumeci, è importante che “la commissione non perda la sua funzione originaria, che è quella di accertare se la politica e la pubblica amministrazione siano dotati dei necessari anticorpi, per impedire infiltrazioni esterne”.

Pubblicato da Il Gazzettino di Sicilia su Sabato 16 dicembre 2017