Micciché-Sammartino, la politica nei corridoi

La politica del Palazzo, si sa, si fa tra i corridoi. Ecco che il commissario forzista Gianfranco Micciché, presidente in pectore e a caccia di voti, dopo il primo scrutinio infruttuoso, si intrattiene tra i corridoi del Palazzo col ras delle preferenze in casa dem, Luca Sammartino. L’esponente democratico è in corsa per una vicepresidenza in contrapposizione al collega di partito Giuseppe Lupo. Tra Micciché e Sammartino un problema comune: cercare consensi incrociati per raggiungere i rispettivi obiettivi.