Regione, decreto ingiuntivo da Siciliacque per 26 milioni. Armao accusa il governo Crocetta

Un decreto ingiuntivo da 26 milioni per crediti vantati da Siciliacque sulla Regione Siciliana mette in ansia il Governo regionale. La società partecipata da Palazzo d’Orleans per il 25% è di proprietà francese per il restante 75%. Il debito della Regione Siciliana riguarda pagamenti non effettuati dall’Eas, l’Ente Acquedotti Siciliani, e alcune fideiussioni.

Una scoperta che l’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao ha appreso con qualche preoccupazione, come dichiarato al quotidiano La Sicilia: “Se in ogni pentola che apriamo – ha detto il vicepresidente della Regione – andiamo trovando di queste cose, diventa complicato. Questo è un debito maturato nella precedente gestione a cui dobbiamo far fronte”.


Widget not in any sidebars