Predire le malattie genetiche con una scansione della retina

Uno studio dell’Università di Vienna afferma che, applicando un’intelligenza artificiale ad una scansione della retina, è possibile decifrare e predire malattie genetiche dell’occhio.

L’esperimento è stato condotto su un campione di 1.200 pazienti, i quali si sono sottoposti ad una tomografia della retina 3D. L’algoritmo ha analizzato l’occhio e ha trovato i segni di edema maculare, degenerazione maculare e occlusione delle vene della retina.

Ursula Schmidt-Erfurth, dottoressa e professoressa presso il Dipartimento di Oftamologia dell’University Eye Hospital, spiega: “Con questa tecnica possiamo predire il rischio che queste malattie progrediscano. È sufficiente ‘allenare’ l’algoritmo con delle immagini di occhi di pazienti precedenti”.