Censis, il 17% degli italiani consulta il web per piccoli disturbi

Da una ricerca condotta dal Centro studi investimenti sociali (Censis), in collaborazione con Assosalute, è emerso che il 17% degli italiani consulta i siti web per curare piccoli disturbi come mal di testa e raffreddore.

Durante l’arco del 2017, circa 3,5 milioni di genitori sono stati vittima di fake news sulle indicazioni mediche. C’è da dire che coloro che ancora si affidano ad un medico generale si aggirano intorno al 50%, mentre i farmacisti sono consultati con una stima del 30%.

Al riguardo si è espresso Marco Cossolo, presidente nazionale di Federfarma: “Sulle fake news la questione non è tanto chiudere i siti o censurare l’informazione, ma per quanto riguarda i farmacisti fare un salto culturale nel rapporto tra web e social, nell’interazione tra negozio fisico e digitale, usare questi strumenti mettendo in pratica la conoscenza in modo documentato, confutando il linguaggio delle fake news”.


Widget not in any sidebars