Santa Lucia, arrivano arancine e cuccia per i pazienti del Cervello di Palermo

Arrivano arancine e cuccìa per Santa Lucia nei reparti dell’Hospice e di Pediatria dell’Ospedale Cervello. Un 13 dicembre particolare per i degenti, bambini e adulti, delle due unità operative che hanno potuto degustare le due chicche della tradizione palermitana preparate dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Paolo Borsellino di Palermo. Un’iniziativa promossa dai responsabili dei due reparti, Giuseppe Peralta per l’Hospice e Nicola Cassata per la Pediatria, dalla Dirigente scolastica dell’Istituto Mariella Buffa e pienamente condivisa dal Direttore sanitario di Villa Sofia-Cervello, Pietro Greco che insieme al Commissario Maurizio Aricò ha accolto studenti e docenti.

Artefici della “manovra culinaria”, gli studenti delle classi 3A Sala, coordinata dal professor Vincenzo Siragusa e affiancata dall’assistente tecnico, Giovanni Brunelli, e 4A Cucina, coordinata dal professor Marcello Chiaramonte ed affiancata dall’assistente tecnico, Paolo Campanella.
Gli studenti di Cucina hanno preparato in mattinata cuccia ed arancine nei laboratori, di cui è dotato l’Istituto di Pallavicino e gli allievi di Sala si sono poi recati in corsia per servirli.