Cassonetti davanti alla lapide di Mario D’Aleo. Sabrina Figuccia: “Una vergogna”

Cassonetti davanti alla lapide di Mario D’Aleo. Sabrina Figuccia: “Una vergogna”
Il consigliere comunale dell’Udc, Sabrina Figuccia

Cassonetti dei rifiuti davanti alla lapide in memoria di Mario D’Aleoin via Scobar a Palermo. “Va bene che questa è una città che dimentica in fretta, va bene che ormai i rifiuti hanno invaso ogni angolo di Palermo – afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc – ma a tutto c’è un limite, soprattutto quando c’è di mezzo il ricordo di tre martiri della barbarie mafiosa”.

“Assistere al triste spettacolo dei cassonetti dei rifiuti davanti alla lapide che ricorda il sacrificio del capitano dei carabinieri Mario D’Aleo, dell’appuntato Giuseppe Bommarici e del carabiniere Pietro Morici è davvero – aggiunge Figuccia – una vergogna, un colpo al cuore che rende ancora tutto più amaro. E ciò accade sotto gli occhi di tutti, come se tutti fossimo ormai assuefatti a questo andazzo. Che tristezza”. E ancora: “Mi auguro che questa mia denuncia arrivi ai responsabili di chi dovrebbe garantire almeno il decoro delle strade e dei tanti servitori dello Stato che hanno perso la vita nella lotta alla mafia”.