Al Biondo di Palermo c’è “Tandem”, uno sguardo sul mondo dei giovani

Mai come in questo periodo il mondo dei giovani viene costantemente analizzato, interpretato, storicizzato. E proprio in una appassionante tre giorni, dal 12 al 14 dicembre, anche il Teatro Biondo di Palermo accende i propri riflettori su questa generazione con “Tandem”.

Uno spettacolo fortemente ancorato al sottile senso della metafora, e che focalizza la propria attenzione sul momento cruciale del passaggio dalla giovinezza all’età adulta.
“I temi che affrontiamo portano in sé delle domande scaturite da una riflessione sulla vita, sulle dinamiche che ci circondano nel tempo specifico in cui la viviamo – spiegano Civilleri e Lo Sicco, registi e ideatori di Tandem – Invitiamo lo spettatore a porre lo sguardo sul mondo dei giovani, sulla necessità di cambiamento, sui meccanismi di passaggio dalla gioventù al mondo degli adulti. In controluce si intravede la storia di Carlo Giuliani e di quei ragazzi che nel luglio del 2001 andando a Genova pensavano di poter cambiare le cose”.
Il tandem, del resto, è una macchina paradossale, concepita per il movimento ma costretta nella scena all’immobilità. [Leggi tutto]