Si fa sempre meno sesso: colpa della tecnologia

Si fa sempre meno sesso tra le mura domestiche: colpa delle innumerevoli distrazioni tecnologiche che ci farebbero fare poco l’amore. A dirlo è il dottor David Spiegelhalter, docente dell’Università di Cambridge, secondo il quale ogni anno che passa le coppie fanno sempre meno sesso. Un trend che, se confermato, ci porterebbe all’azzeramento dei rapporti sessuali nel giro di pochi anni.

Il dottor Spiegelhalter, all’interno del suo libro Sex by numbers, afferma, attraverso delle ricerche da lui stesso condotte, che la media dei rapporti sessuali è in netto calo: lo si faceva cinque volte al mese negli anni ’90, mentre negli anni 2000 la media è scesa a quattro. E, sempre secondo il dottore, di questo passo nel 2030 non lo faremo più. Colpa dei troppi passatempo che si possono portare anche in camera da letto, tra smartphone, tablet, tv e videogames.

Se le affermazioni di Spiegelhalter possono sembrare esagerate, è anche vero che un sondaggio eseguito nel 2014 tra coppie etero ha dimostrato che la maggior parte delle volte i rapporti sessuali vengono interrotti da chiamate, messaggi in arrivo o notifiche social. Quante volte vi è capitato?