Dell’Utri chiede giustizia. Brunetta: “È detenuto ingiustamente”

Dopo che il Tribunale di sorveglianza di Roma ha rigettato la richiesta di sospensione della pena, l’ex senatore Marcello Dell’Utri scrive una lettera dal carcere in cui chiede il riconoscimento dei propri diritti e di avere non compassione, ma giustizia. Dell’Utri sta scontando in cella una condanna a 7 anni per concorso in associazione mafiosa. È affetto da patologie cardiache e oncologiche e, dopo la decisione del tribunale di respingere la richiesta di sospensione della pena, ha iniziato lo sciopero della fame e delle terapie.

Il deputato Renato Brunetta, intanto, è andato a fargli visita in ospedale.”Si tratta di un uomo di 76 anni, malato, ingiustamente detenuto e legittimamente arrabbiato”, ha detto Brunetta dopo l’incontro.