Catania, abusi su minori durante riti religiosi: sette indagati

Avviso di conclusione delle indagini della Procura di Catania sull’inchiesta 12 apostoli, su presunti abusi sessuali su minori che si sarebbero consumati all’interno di una comunità religiosa di ispirazione cattolica. Sette le persone raggiunte dal provvedimento: tutte si dichiarano innocenti.

Tra gli indagati il “santone” Piero Alfio Caruana, ex bancario i 73 anni, che mentre era alla guida della comunità avrebbe abusato di ragazzine di età tra i 13 s i 15 anni. Gli abusi si sarebbero verificati, in alcuni casi, anche con la complicità delle madri delle vittime, sostenendo che il rapporto sessuale fosse un atto purificatore compiuto da un Arcangelo reincarnato. Caruana si trova in carcere.

L’avviso di conclusione indagine anche per tre donne ritenute fiancheggiatrici del santone e che ora si trovano agli arresti domiciliari. Si tratta di Katia Concetta Scarpignato, di 57 anni, Fabiola Raciti, di 55, e Rosaria Giuffrida, di 57. Accusati di fiancheggiamento anche l’ex deputato regionale Domenico Rotella, Salvatore Torrisi e padre Orazio Caputo.