Totò Orlando, richiesta di rinvio a giudizio per tentata concussione

Avrebbe sponsorizzato la nomina di un dirigente comunale. La Procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio di Salvatore Orlando, detto Totò, presidente del Consiglio Comunale, per tentata concussione. Insieme a Orlando è stato richiesto il rinvio a giudizio del dirigente comunale Antonino Rera colpevole, secondo il pm, di favoreggiamento personale.

Secondo l’accusa, rappresentata dal pm Claudia Bevilacqua, Salvatore Orlando, in qualità di presidente del Consiglio Comunale, abusando dei suoi poteri e del suo ruolo, avrebbe tentato di costringere Serafino Di Peri e Dario Gristina, componenti della commissione comunale, a scegliere Antonino Rera per il conferimento dell’incarico di responsabile dell’ufficio consulenza giuridico amministrativa del Consiglio. Proprio a questo scopo Orlando avrebbe organizzato diversi incontri e mandato mail.

Per il ruolo di responsabile dell’ufficio consulenza giuridico amministrativa del Consiglio, fu poi scelto, con determina dirigenziale del Comune, Niccolò Giuffrida.


Widget not in any sidebars