Famiglie senza casa occupano il Duomo di Catania

Venti persone hanno occupato il Duomo di Catania per protesta. Le famiglie sono senza casa e la decisione di accoglierle è giunta in seguito a un confronto con Prefettura e Comune, dopo il fallimento di tutti i tentativi di trovare un tavolo d’impresa. Da ieri, l’Arcivescovo Salvatore Gristina ha deciso di riaprire le porte della Cattedrale per riprendere l’attività liturgica.

Intanto le persone sono assistite dalla Caritas Diocesana che, dopo aver seguito la protesta fin dalle fasi iniziali, ha deciso di garantire a queste famiglie, che si trovano in un momento di emergenza abitativa e difficoltà lavorativa, un pasto caldo, che viene servito loro ogni sera, composto da primo, secondo, contorno e frutta.