Più avanti c’è posto

Senza bilancio consolidato non si può procedere alle nomine di sottogoverno. E tutto dovrà essere fatto entro il 18 febbraio. Circolano i primi nomi: Gelardi, Cannata e Taormina in rampa di lancio. Caso Monterosso: Miccichè ha un piano B…

Il valzer dei posti di sottogoverno, in realtà, nelle segrete stanze era iniziato già da giorni. Ma ha dovuto subire un considerevole stop in virtù del fatto che senza bilancio consolidato, non è possibile procedere alle nomine di sottogoverno. Quantomeno non a quelle esterne.
Insomma, dopo settimane di braccio di ferro tra il governatore Nello Musumeci, che rivendica la propria autonomia rispetto ai partiti, e le forze politiche della coalizione, che presentano il conto a palazzo d’Orleans, sembra proprio che la giunta regionale dovrà attendere l’approvazione del bilancio consolidato 2017 prima di procedere alle nomine di sottogoverno. Una norma, quella finanziaria che, ca va sans dire, dovrà essere approvata dall’Assemblea regionale. La cui prima seduta è convocata per il prossimo 15 dicembre. Insomma, tempi tecnici alla mano, le caselle degli uffici di gabinetto e delle segreterie tecniche e particolari degli assessorati verosimilmente verranno occupate soltanto con l’arrivo del nuovo anno.
Allora, però, bisognerà fare in fretta, perché la normativa in materia di spoil system prevede che non sia infinito il tempo in cui Musumeci potrà rimuovere dagli assessorati le nomine fiduciarie fatte da Crocetta, per mettere invece dentro i suoi. Tra i nomi più quotati, interni all’amministrazione, che sono girati negli ultimi giorni, quello di Sergio Gelardi, che potrebbe essere chiamato a guidare l’ufficio di gabinetto di Vittorio Sgarbi ai Beni Culturali. Anche quello di Benedetta Cannata è tra i nomi più ventilati nelle ultime ore. Potrebbe essere chiamata a coadiuvare il lavoro di Gaetano Armao all’Economia. E poi Salvo Taormina, che con la nuova amministrazione potrebbe tornare in auge negli uffici di diretta collaborazione degli assessori.
Intanto una nuova grana attanaglia invece gli uffici di Palazzo dei Normanni, impegnati nel cercare di capire se i rilievi della corte dei Conti sulla zarina Patrizia Monterosso siano compatibili o meno con la direzione della Fondazione Federico II. Ma Micciché avrebbe già pensato a un piano b. E in molti sarebbero pronti a scommettere che il fedelissimo Antonio Purpura potrebbe avere la meglio sulla superburocrate.
Ma quello dello spoil system, si diceva, non è un meccanismo infinito. Novanta giorni in tutto, a partire dalla data della proclamazione, avvenuta lo scorso 18 novembre. Tre mesi, che scadono insomma il prossimo 18 febbraio. Entro allora il governo dovrà avere la sua rosa di nomi di sottogoverno. Oppure tenere dentro gli uomini del vecchio cerchio magico.

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Visita oggi del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel quartiere di Librino a Catania, dove ha preso parte all’inaugurazione di viale Carlo Azeglio Ciampi. Alla cerimonia hanno partecipato anche il figlio dell’ex Capo dello Stato, Claudio Ciampi, il governatore della ...
Leggi Tutto
Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Sparati contro un centro ricreativo di persone nordafricane in via Senia a Vittoria, nel Ragusano, quattro colpi di pistola. Ad intervenire i Carabinieri, che stanno ascoltando alcuni testimoni. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i colpi sarebbero stati sparati ...
Leggi Tutto
Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Dieci cani completamente abbandonati a se stessi, sporchi, senza né acqua né cibo e con evidenti ferite sanguinanti, sono stati trovati all’interno di una villa dismessa, costretti a vivere tra le loro feci, diversi rottami e senza un riparo, a ...
Leggi Tutto
Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, per trasformare un’attività ludica in un’opportunità economica, con effetti benefici per tutto il territorio siciliano. A tenerle l’associazione Ciclabili Siciliane, giunta al terzo appuntamento - previsto il prossimo 19 gennaio, dalle ore 19 alle 21, presso il ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest