Palermo: presentata Manifesta 12 la biennale itinerante europea

Manifesta 12, la biennale itinerante europea di arte contemporanea che si svolgerà a Palermo dal 16 giugno al 4 novembre 2018, è stata presentata ufficialmente durante un incontro svoltosi al Cinema De Seta, presso i Cantieri Culturali alla Zisa.

La presentazione segue l’annuncio ufficiale, dato presso la sala Spadolini del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo a Roma, alla presenza del Ministro Dario Franceschini, della direttrice di Manifesta Hedwig Fijen, del sindaco Leoluca Orlando e dell”Assessore alla Cultura , Andrea Cusumano.

“Palermo – ha dichiarato il Sindaco – ha fatto della propria dimensione mediterranea un punto di forza;  della cultura dell’accoglienza e del rispetto dei diritti di tutti e di ciascuno – a partire dai migranti – la propria visione.  Manifesta è la più grande biennale migrante del mondo e a Palermo non sarà paracadutata dall’alto ma interagirà con la città. Per questo il coinvolgimento straordinario di centinaia di palermitani ed associazioni, che ne preparano l’arrivo ma, soprattutto, ne fanno una sorta di grande start-up culturale della città, quando Palermo, nel 2018, sarà Capitale Italiana della Cultura“.

“I luoghi della presenza di  Manifesta 12 – ha sottolineato Orlando – saranno in tutti i quartieri dell’intera città, perché le grandi opere d’arte non devono stare dentro il chiuso  dei musei, ma devono interagire con la  vita di ogni giorno. Per questo motivo, tra i soggetti protagonisti coinvolti in questi mesi ci saranno gli studenti, le associazioni sociali, le parrocchie. Tutte realtà di una città che vuole accogliere gli artisti di Manifesta con la stessa generosità con la quale accoglie i migranti”.

I bandi per partecipare a Manifesta 12 sono già stati pubblicati.