Giunta regionale, ufficializzate le deleghe. A Lagalla la Formazione professionale

Varata ufficialmente la giunta regionale guidata dal Presidente della regione siciliana Nello Musumeci. A dieci giorni dal suo insediamento, come anticipato lo scorso sabato 18 novembre, il governatore ha ufficializzato la composizione della sua squadra.
Questa la composizione del Governo Musumeci: l’avvocato amministrativista e docente universitario Gaetano Armao avrà la delega all’Economia, oltre alla vicepresidenza, mentre come previsto sarà Vittorio Sgarbi ad avere la delega ai Beni culturali e all’Identità siciliana. All’agronomo Edgardo Bandiera, in quota Forza Italia, vanno Agricoltura, sviluppo rurale e pesca. Toto Cordaro, eletto nella lista Popolari e autonomisti, si aggiudica Territorio e ambiente. All’azzurro Marco Falcone vanno le Infrastrutture. Alla ‘sorpresa’ in casa Udc, Vincenzo Figuccia, l’Energia. A Bernardette Grasso Autonomie locali e Funzione pubblica. Alla presidente dell’Ordine dei farmacisti di Caltanissetta Mariella Ippolito, in quota Popolari e Autonomisti, la delega alla Famiglia e alle Politiche sociali. L’ex rettore dell’Università degli studi di Palermo Roberto Lagalla sarà il nuovo assessore alla Formazione professionale.

A Mimmo Turano dell’Udc viene assegnata la delega alle Attività produttive. Le redini dell’assessorato alla Salute saranno tenute dal coordinatore di Diventerà Bellissima Ruggero Razza. In quota Fratelli d’Italia entra Sandro Pappalardo, al quale viene assegnata la delega al Turismo (resta a bocca asciutta, invece, Noi con Salvini, al quale non va nessun assessorato).

Prevista per domani pomeriggio, giovedì 30 novembre, la prima seduta dell’esecutivo.