Revocata libertà vigilata a Riina jr

Revocata dal Tribunale di sorveglianza di Padova la libertà vigilata a Giuseppe Salvatore Riina, figlio del boss di Cosa Nostra, morto lo scorso 17 novembre. Decisa, invece, la misura di un anno di colonia di lavoro.

Il giudice Linda Arata ha accolto in parte le richieste della Procura padovana che aveva sollecitato una misura di tre anni. E questo dopo un’inchiesta della Dda che aveva messo in luce dei contatti, negli ultimi mesi, di Riina jr con alcuni spacciatori di droga, violando di fatto i limiti della libertà vigilata.