Qualità della vita: secondo ItaliaOggi, è Trapani la peggior provincia

La peggiore qualità della vita in Italia sarebbe nella provincia di Trapani. Lo dice un’indagine del quotidiano ItaliaOggi, curata dal dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma, con il supporto di Cattolica Assicurazioni.

Trapani si è classificata al 110° posto, ultima per qualità della vita, ma tutte le province siciliane sono nella parte bassa di questa classifica: Palermo è nella posizione numero 106, Siracusa al 105, Catania al 103, Messina è centesima. Poco meglio va ad Agrigento (in 97esima posizione), Caltanissetta (93), Enna (88), e Ragusa (85).

In testa a questa classifica troviamo Bolzano, Trento e Belluno. Dall’indagine si evince soprattutto che per il 58% degli italiani la qualità di vita è scarsa o insufficiente e si conferma che il benessere abita lontano dalle grandi città. Per trovare un capoluogo di regione, infatti, bisogna scorrere fino alle trentasettesima posizione, occupata da Firenze. Le altre grandi città sono tutte nella seconda parte della classifica, con Napoli fanalino di coda, terzultima nella classifica generale.