ConFido: quattro zampe in corsia. La pet therapy contro la Sla

La Pet therapy contro la Sla. Grazie al progetto ConFido: quattro zampe in corsia, due cani da pastore svizzeri bianchi si sono trasformati in veri e propri terapisti, diventando parte di una equipe medica. E portando numerosi benefici ai pazienti.

Si tratta del primo progetto scientifico di terapia assistita con il cane. Sviluppato da Centro clinico NeMo di Arenzano, in provincia di Genova, il progetto è in gradi di portare numerosi benefici sia fisici che psicologici ai pazienti affetti da Sla o da altre malattie neuromuscolari.

ConFido: quattro zampe in corsia ha visto coinvolti 50 pazienti, la metà dei quali sottoposti alle sedute di terapia assistita. Secondo i ricercatori, che presenteranno i risultati al simposio internazionale di Boston, a parità di trattamento terapeutico, nei pazienti che hanno affrontato la terapia assistita con l’aiuto del cane è cambiata la risposta emotiva, la collaborazione, la motivazione e, soprattutto, anche il risultato, con un sensibile miglioramento di stabilità ed equilibrio. Senza sottovalutare che questi pazienti hanno avuto  un miglioramento di ansia e depressione.