La lezione di Inglese: niente assessorato, ha detto no a Miccichè e Musumeci

La lezione di Inglese: niente assessorato
Paolo Inglese

C’è il primo rifiuto ad entrare nella Giunta di governo che Nello Musumeci si è impegnato a chiudere entro i primi giorni della prossima settimana. Paolo Inglese avrebbe già comunicato la sua indisponibilità a fare parte dell’esecutivo. L’indicazione del docente di Agraria dell’Università di Palermo aveva destato non poco stupore essendo un fedelissimo di Fabrizio Micari, uno degli uomini di punta del rettore, legato anche da un rapporto personale tanto da essere stato persino suo testimone di nozze.

L’indicazione di Inglese è attribuita a Gianfranco Miccichè che vedeva nel docente il perfetto assessore all’Agricoltura, delega che toccherebbe a Forza Italia. Inglese avrebbe chiesto tempo per riflettere con serenità su una proposta certamente gratificante ma che gli avrebbe comportato un radicale cambiamento nella vita professionale. E invece, di fatto, tempo non ne ha avuto perché la notizia è stata subito divulgata, cosa che non lo ha poco indispettito. E dopo l’indiscrezione sulla sua nomina arriva quella del suo rifiuto che i ben informati danno per certo. In questa maniera il professore Inglese ha dato una lezione di stile a chi lo ha esposto in un momento in cui sarebbe stato più opportuno tenere riservato il suo travaglio. Alla politica continuerà a preferire la carriera universitaria.


Widget not in any sidebars